Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Documento della Direzione nazionale Uilm

La Direzione nazionale Uilm si è riunita a Chianciano per valutare lo stato del confronto per la preparazione della piattaforma per il rinnovo del Biennio contrattuale dei metalmeccanici.

La discussione dei metalmeccanici si inserisce necessariamente nel più ampio confronto tra Cgil, Cisl e Uil e tra le stesse e Confindustria. Da questo punto di vista si percepiscono le difficoltà della nuova presidenza di Confindustria a rendere coerenti le affermazioni di buona volontà e di disponibilità con il concreto negoziato sui problemi da affrontare e risolvere.

Per quanto riguarda il confronto tra Fim, Fiom e Uilm sui contenuti delle richieste e sulle regole per l’informazione e la consultazione dei lavoratori, la Direzione nazionale Uilm ritiene si siano verificati comunque dei concreti avanzamenti innanzitutto perché, a differenza dell’autunno del 2002, si è aperto un serio confronto con l’obiettivo comune di rinnovare un contratto, riaffermando nei fatti il ruolo e la funzione del contratto nazionale.

Anche sul complesso tema del rapporto con i lavoratori non iscritti alle Organizzazioni sindacali, nonostante non vi siano i tempi e le condizioni per una soluzione strutturale valida anche per i prossimi rinnovi, la Direzione nazionale Uilm ritiene che vi sia l’opportunità di trovare una valida soluzione per fare questo contratto.

Su questo, la Direzione nazionale Uilm ribadisce i principi che dovranno essere alla base di questa soluzione:

  • un referendum tra tutti i lavoratori sulla piattaforma unitaria;

  • una consultazione vincolante e unitaria di mandato prima di sottoscrivere l’accordo;

  • disponibilità nel definire un’assemblea nazionale avente il compito di valutare l’andamento della trattativa e le iniziative sindacali che si rendano necessarie; in questo senso, tale assemblea, insieme alle delegazioni ufficiali impegnate nella trattativa, dovrà realizzare il coinvolgimento pieno dei lavoratori rispetto alla conclusione positiva della vicenda contrattuale.

Anche sul merito delle richieste economiche, la Direzione nazionale Uilm ritiene che vi siano le possibilità di una convergenza tra Fim, Fiom e Uilm, basata su richieste realistiche e non rinunciatarie.

Di fatto, sulle questioni salariali esistono, secondo la Direzione nazionale Uilm, tre aspetti da tenere presenti nella definizione delle richieste:

 

  • in primo luogo perché la dinamica dei prezzi, delle tariffe e dell’imposizione locale (quest’ultima voce esplicitamente esclusa dai conteggi dell’Istat) sulle retribuzioni costringono tutti a misurarsi su rivendicazioni che vadano oltre al mero dato dell’inflazione misurata;

  • permane, ed è importante che ciò sia finalmente condiviso da Fim, Fiom e Uilm, il problema di tutti coloro che non sono coinvolti dalla contrattazione aziendale e che quindi non partecipano alla redistribuzione della produttività, da questo punto di vista pur ritenendo valida l’opzione della contrattazione territoriale, a fronte dell’indisponibilità allo stato delle Controparti non resta che affrontare questo tema nella discussione contrattuale;

  • per rispondere alle questioni salariali e anche alla necessità di rilancio dei consumi e della domanda interna, è necessario anche un graduale, ma serio e continuativo programma di riduzione del peso fiscale sul lavoro dipendente a partire dagli aumenti contrattuali.

La Direzione nazionale Uilm ha inoltre discusso della situazione della Fiat Auto e del relativo indotto, condividendo la scelta delle Segreterie nazionali Fim, Fiom e Uilm di proclamare uno sciopero di settore per il prossimo 5 novembre. L’obiettivo è quello di convincere la Fiat ad una politica di sviluppo e risanamento. Da questo punto di vista, la sfida sull’efficienza può essere affrontata solo in uno scenario di piano industriale che punti ad utilizzare tutte le capacità produttive di Fiat Auto in Italia.

La Direzione nazionale Uilm quindi riconferma il mandato alla Segreteria nazionale di verificare le condizioni per la definizione di una piattaforma unitaria, ma segnala l’esigenza di concludere questa discussione in tempi brevi, anche perché vi è la necessità di costruire un solido rapporto con i lavoratori sulle richieste; tale circostanza è indispensabile per sostenere il confronto con Federmeccanica che si preannuncia difficile.

Infine, per informare e discutere con i propri attivisti e militanti, la Direzione nazionale decide di convocare e svolgere entro la prima decade di novembre gli attivi regionali dei delegati Uilm con la presenza della Segreteria nazionale.

Al termine di questo percorso di coinvolgimento di tutti i quadri e delegati dell’Organizzazione, la Uilm nazionale convocherà il Comitato Direttivo per la valutazione conclusiva.

 

Approvato all’unanimità

Chianciano, 13 ottobre 2004


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Documento della Direzione nazionale Uilm

Chianciano, 14 – 15 settembre 2004

L'ormai prossimo confronto per il rinnovo del biennio economico del contratto dei metalmeccanici, si colloca in una nuova fase politico-sindacale inaugurata dal cambio alla guida della Confindustria; nonostante questo contesto, nella continuità con la conclusione positiva del precedente contratto, si ripropone la necessità di un dialogo costruttivo tra Fim, Fiom e Uilm.
Come nella fase preparatoria delle richieste sindacali per il rinnovo del contratto nell'autunno del 2002, la Uilm ritiene obiettivo importante per le lavoratrici e i lavoratori metalmeccanici la definizione di richieste unitarie e condivise. Allora non fu possibile perché la Fiom decise di presentare una propria piattaforma.
Oggi registriamo una maggiore predisposizione "a ragionare da sindacalisti". Vi sono forse le condizioni per un confronto tra le Organizzazioni sindacali di categoria sostanzialmente migliori rispetto all'autunno di due anni fa. Tuttavia, lo stato di confusione con cui si è aperto il confronto tra il Sindacato confederale e la Confindustria, pone alla categoria dei metalmeccanici la necessità di agire con convinzione e chiarezza.
La Direzione pertanto impegna la Segreteria nazionale a discutere, con Fim e Fiom nell'ambito della linea definita nella Conferenza d'Organizzazione con l'obiettivo di realizzare una piattaforma unitaria e a riferire sull'andamento di tale confronto agli organismi dell'Organizzazione a partire dal prossimo Comitato Direttivo nazionale che verrà convocato entro la prima metà di ottobre.
Il confronto con le Controparti datoriali si preannuncia difficile proprio a causa delle ambiguità che emergono dalle posizioni espresse: da un lato infatti pare comprendano l'esigenza di tutelare i salari per il rilancio dello sviluppo economico, dall'altro rifiutano a priori il confronto sulla contrattazione territoriale per quelle imprese che non fanno la contrattazione aziendale, sottraendosi così al tema della redistribuzione dei redditi.
La Uilm s'è adoperata perché i futuri rinnovi dei contratti collettivi nazionali di lavoro si svolgessero in un nuovo quadro di riforma del sistema contrattuale che allo stato dei fatti pare non trovare interesse tra i contraenti in campo. La Uilm insisterà perché ciò avvenga, ma nel frattempo avanzerà rivendicazioni tali da garantire la reale copertura dagli effetti inflattivi delle retribuzioni e la ripartizione della produttività realizzata in azienda per coloro che sono esclusi dal secondo livello di contrattazione.
In questi anni, infatti, la contrattazione svolta in azienda, pur con risultati importanti e significativi, ha interessato solo una parte dei lavoratori metalmeccanici e i tentativi, politicamente rilevanti di discutere di contrattazione territoriale, si sono scontrati fino a oggi con posizioni di netta chiusura delle controparti.
La Direzione nazionale Uilm (nella generale consapevolezza della necessità, per i lavoratori ma anche per l'intero sistema economico italiano, di chiudere la fase della politica mirata al mero contenimento dell'inflazione e di avviare una nuova necessaria politica di sviluppo dell'economia caratterizzata da aumenti salariali e comunque incrementi della capacità di spesa delle famiglie dei lavoratori dipendenti) ritiene giusta e opportuna la proposta della Uil di detassare i futuri aumenti salariali. Questo anche per evitare che le limitate riduzioni fiscali annunciati dal governo vadano a premiare ulteriormente l'evasione fiscale e gli alti redditi. La Uilm, convinta della giustezza e della importanza di questa proposta, la sottoporrà con determinazione al dibattito dell'intera categoria.
Per quanto riguarda il percorso di informazione e consultazione dei lavoratori sull'andamento e sulle conclusioni del negoziato, la Direzione nazionale dà mandato alla Segreteria nazionale Uilm di proporre a Fim e Fiom una consultazione di mandato vincolante per tutti i lavoratori da attivarsi unitariamente.
Sulla base degli approfondimenti finora svolti, la Direzione nazionale della Uilm ha valutato anche gli altri e pur utili strumenti di cui s'è discusso in questi mesi come la definizione della rappresentatività sulla base dei voti per le elezioni delle Rsu e sul numero degli iscritti (il modello "pubblico impiego"), o come l'elezione ad hoc di un'assemblea che valuti lo stato e la conclusione del negoziato. La Direzione nazionale ritiene che questi strumenti non garantiscano equamente la partecipazione delle Organizzazioni sindacali e dei lavoratori al processo decisionale.
La Direzione nazionale Uilm reputa, infine, utile e opportuno, ridefinire le regole della rappresentanza e della rappresentatività tra Fim, Fiom ed Uilm.
In questo quadro le nuove regole per le elezioni delle Rsu dovranno essere concepite su base proporzionale e garantire la rappresentanza degli iscritti.

Chianciano, 15 settembre 2004

Approvato all'unanimità


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.uilmnazionale.it/home/wp-content/themes/uilmnazionale/home.php on line 40